Esonero della tenuta delle schede carburanti

Sono stati forniti alcuni chiarimenti in merito all'esonero dalla tenuta della scheda carburante ex art. 1 co. 3-bis del DPR 444/97.

Esonero dalla tenuta della scheda carburante

Il co. 3-bis dell'art. 1 del DPR 444/97 (introdotto dall'art. 7 co. 2 lett. p) del DL 70/2011), prevede una deroga all'obbligo di istituzione e tenuta della scheda carburante per i soggetti passivi IVA che effettuano gli acquisti di carburante esclusivamente mediante carte di credito, debito o prepagate emesse da operatori finanziari soggetti agli obblighi di comunicazione all'Anagrafe tributaria. Nella circ. 42/2012, l'Agenzia delle Entrate ha chiarito che le due modalità di certificazione (scheda carburante o estratto conto) sono tra loro alternative.

Passaggio alla nuova modalità di certificazione in corso d'anno

Nel corso di Telefisco 2013 è stato posto un quesito con riferimento al caso in cui un contribuente decida di passare in corso d'anno alla modalità di certificazione degli acquisti di carburante mediante strumenti di pagamento elettronici. In particolare, il dubbio riguarda la circostanza che tale contribuente debba attendere l'inizio del successivo periodo d'imposta per usufruire dell'esonero dall'obbligo di tenuta della scheda carburante, anche qualora:

  • il suddetto passaggio avvenga in concomitanza con la chiusura di uno dei periodi infrannuali di liquidazione;
  • la nuova modalità di certificazione sia poi mantenuta dal contribuente sino al termine del periodo d'imposta.

L'Agenzia delle Entrate ha precisato che l'utilizzo dell'avverbio "esclusivamente" deve ritenersi riferito alla modalità di certificazione scelta dal contribuente per documentare le spese relative al carburante; la possibilità riconosciuta dal legislatore di avvalersi di un sistema di documentazione semplificato rispetto a quello della scheda carburante per la documentazione delle operazioni di acquisto del carburante deve, infatti, ritenersi limitata alle ipotesi in cui la scelta di tale sistema documentale sia integrale.

Cionondimeno, l'esclusività nella modalità di certificazione delle operazioni di acquisto carburante non pregiudica la possibilità per il contribuente di passare in corso d'anno dal vecchio (scheda carburante) al nuovo sistema di certificazione (estratto conto delle carte elettroniche), a condizione che da tale momento(verosimilmente coincidente con la conclusione delle operazioni per la liquidazione dell'IVA) le operazioni di acquisto carburante vengano documentate "esclusivamente" mediante carte di credito, bancomat o prepagate.

Comments