Diritto camerale 2016. Tutto quello che c'è da sapere.

 
Tabelle degli importi dovuti da imprese/soggetti che si iscrivono nel corso del 2016 in base alla circolare ministeriale prot. n. 0279880 del 22 dicembre 2015.
LINK PER IL CALCOLO
 Tipologia di imprese

 Importo per la
sede legale

Importo per ogni
nuova unità locale

 Imprese individuali iscritte nella sezione speciale del Registro imprese52,80 €10,56 €
 Imprese individuali iscritte nella sezione ordinaria del Registro imprese120,00 €24,00 €
 Società semplici agricole60,00 €12,00 €
 Società semplici non agricole 120,00 €24,00 €
 Società tra avvocati di cui al comma 2 dell'art.16 del D.lgs. 96/2001120,00 €24,00 €

 Cooperative, Consorzi, Società di persone (S.n.c. - S.a.s.),
 Società di capitali (S.r.l. - S.p.a.), G.E.I.E., Società consortili,
 Aziende   speciali

120,00 €24,00 €
 Imprese con sede principale all'estero: 
 iscrizioni o annotazioni di nuove unità locali o di nuove sedi secondarie

 Importo per ogni nuova
 unità locale
 o sede secondaria

66,00 €
 Soggetti iscritti nel solo REA 
 (Repertorio delle notizie economiche e amministrative)

 Importo per ogni nuovo
 soggetto iscritto

18,00 €

Ai fini del versamento occorre, quando necessario, provvedere all'arrotondamento per eccesso, se la frazione decimale è uguale o superiore a cinquanta centesimi, e per difetto negli altri casi.

Tale arrotondamento va effettuato sull'intero importo dovuto comprensivo, quindi, di eventuali unità locali. Esempio:

 

Impresa individuale senza unità localiimporto  € 52,80versamento   € 53,00
Impresa individuale con una unità localeimporto  € 63,36
(€ 52,80 + € 10,56)
versamento   € 63,00


 

 

 


Importi dovuti da imprese/soggetti già iscritti al primo gennaio 2016

Le imprese individuali iscritte o annotate al Registro delle imprese e i soggetti iscritti nel REA, sono tenuti al versamento di un diritto annuale in misura fissa, mentre gli altri soggetti sono tenuti al versamento di un diritto annuale commisurato al fatturato dell'eserczio precedente.

A partire dal 2011 per alcune tipologie di soggetti sono state introdotte innovazioni nella determinazione delle misure del diritto annuale; in particolare, le società semplici e le società di avvocato sono tenute dal 2011 al versamento di un diritto annuale commisurato al fatturato, mentre le imprese individuali iscritte o annotate al Registro delle imprese sono tenute al versamento di un diritto annuale definito in misura fissa.

In via transitoria le società semplici non agricole e le società di avvocato versano un diritto fissato nella misura prevista per il primo scaglione di fatturato, mentre le società semplici agricole versano un diritto fissato nel 50% della misura prevista per il primo scaglione di fatturato.

Pertanto il diritto dovuto per il 2016 ammonta a:
    1)   € 18,00 per i soggetti economici iscritti nel Repertorio delle notizie economiche e amministrative;
per le imprese iscritte nella sezione speciale del Registro delle Imprese:
    2)   € 52,80 imprese individuali
    3)   € 60,00 società semplici agricole
    4)   € 66,00 unità locali e sedi secondarie di società con sede legale all'estero
    5)   € 120,00 società semplici non agricole
    6)   € 120,00 società tra avvocati ai fini del versamento occorre, quando necessario, provvedere all'arrotondamento per eccesso, se la frazione decimale è        uguale o superiore a cinquanta centesimi, e per difetto negli altri casi.

Tale arrotondamento va effettuato sull'intero importo dovuto comprensivo, quindi, di eventuali unità locali. Esempio:

  • Impresa individuale senza unità locali importo € 52,80 versamento € 53,00
  • Impresa individuale con una unità locale importo € 63,36 (€ 52,80 + € 10,56) versamento € 63,00
Per le imprese iscritte nella sezione ordinaria del Registro Imprese, a eccezione delle imprese individuali per le quali il tributo è stabilito nella misura fissa di € 120,00, il diritto annuale 2016 è determinato applicando al fatturato, come definito ai fini IRAP, dell’esercizio 2015 le seguenti aliquote per scaglioni di fatturato.

 

SCAGLIONI DI FATTURATO 
da euroa euro 
0                                               100.000,00                                € 200
oltre 100.000,00250.000,000,015%
oltre 250.000,00500.000,000,013%
oltre 500.000,001.000.000,000,010%
oltre 1.000.000,0010.000.000,000,009%
oltre 10.000.000,0035.000.000,000,005%
oltre 35.000.000,0050.000.000,000,003%
oltre 50.000.000,00 0,001 fino ad un massimo di € 40.000

 

Le eventuali unità locali dell’impresa concorrono a determinare il tributo nella misura del 20% di quanto dovuto per la sede principale, sino ad un massimo di € 200,00 (ad unità locale).
In sede di versamento l’importo così ottenuto andrà ridotto del 40% come disposto dal D.L. 90/2014 convertito con modificazioni nella Legge 114/2014.
Anche in questi casi, ove necessario, andrà effettuato l'arrotondamento per eccesso, se la frazione decimale è uguale o superiore a cinquanta centesimi, per difetto negli altri casi.
Esempi :
  1. Società ALFA Spa fatturato IRAP 2015 € 450.000,00 importo dovuto: € 200,00 (€ 100.000,00) + € 22,50 (0,015% di € 150.000,00) + € 26,00 (0,013% di € 200.000,00) totale: € 248,50 importo da versare: € 149,10 (€ 248,50 – 40%) arrotondato € 149,00;
  2. Società BETA Srl con due unità locali fatturato IRAP 2015 € 450.000,00 importo dovuto: € 200,00 (€ 100.000,00) + € 22,50 (0,015% di € 150.000,00) + € 26,00 (0,013% di € 200.000,00) totale parziale: € 248,50. Tributo per unità locali € 99,40 (20%x2 di € 248,50) tot: € 347,90 importo da versare: € 208,74 (€ 347,90 – 40%) arrotondato € 209,00
Comments