Deducibilità Auto Aziendali e Professionisti: decorrenza 1/1/2013

DEDUCIBILITA' DELLE AUTO AZIENDALI E DEI PROFESSIONISTI

L'art. 1 co. 501 della L. 24.12.2012 n. 228 riduce ulteriormente al 20%, rispetto alla riduzione al 27,50% già prevista dall'art. 4 co. 72 lett. a) della L. 28.6.2012 n. 92, la percentuale di deducibilità dei veicoli aziendali e dei professionisti di cui all'art. 164 co. 1 lett. b) del TUIR.


Veicoli aziendali a deducibilità parziale

L'art. 4 co. 72 lett. a) della L. 92/2012, modificando l'art. 164 co. 1 lett. b) del TUIR, aveva già ridotto dal 40% al 27,50% la quota di deducibilità delle spese e degli altri componenti negativi relativi alle autovetture, agli autocaravan, ai ciclomotori e ai motocicli, che non sono utilizzati esclusivamente come beni strumentali all'attività d'impresa.

Per effetto delle modifiche apportate dalla L. 228/2012, la suddetta percentuale di deducibilità viene ulteriormente ridotta al 20%.

Mantenimento dei limiti di costo fiscalmente riconosciuto

Nessuna modifica è stata apportata, invece, con riferimento al tetto massimo di costo fiscalmente riconosciuto previsto dall'art. 164 co. 1 lett. b) del TUIR.


Veicoli dei professionisti

La riduzione della percentuale di deducibilità al 20% opera anche con riferimento ai veicoli utilizzati da esercenti arti e professioni.

Resta fermo che, in tal caso, la deducibilità è consentita limitatamente ad un solo veicolo.

Se l'attività è svolta da società semplici o da associazioni di cui all'art. 5 del TUIR, la deducibilità è consentita soltanto per un veicolo per ogni socio o associato.


Veicoli degli agenti e rappresentanti di commercio

Nessuna modifica viene fatta con riferimento alla deducibilità riconosciuta ai veicoli utilizzati da agenti e rappresentanti di commercio. Di conseguenza, resta ferma l'elevazione della deducibilità all'80% per i veicoli utilizzati da agenti e rappresentanti di commercio, con i medesimi limiti di costo fiscalmente rilevante previsti dall'art. 164 co. 1 lett. b) del TUIR.


Veicoli concessi in uso promiscuo ai dipendenti

L'art. 4 co. 72 lett. b) della L. 92/2012 ha ridotto dal 90% al 70% la percentuale di deducibilità, di cui all'art. 164 co. 1 lett. b-bis) del TUIR, prevista per i veicoli concessi in uso promiscuo ai dipendenti per la maggior parte del periodo d'imposta.

La L. 228/2012 non ha ulteriormente modificato tale percentuale di deducibilità.


Decorrenza

La nuove percentuali di deducibilità, in misura pari al 20% o al 70%, si applicano a decorrere dal periodo d'imposta successivo a quello in corso al 18.7.2012, data di entrata in vigore della suddetta L. 92/2012 [6], quindi a decorrere dall'1.1.2013 per i soggetti "solari".

Di conseguenza, la percentuale di deducibilità del 20% sostituisce direttamente la percentuale del 40%, non trovando applicazione, di fatto, la percentuale del 27,50% prevista dalla L. 92/2012.

 

IMPRESE – UTILIZZO AZIENDALE

 Acquisto in proprietà

Leasing finanziario

o operativo

NoleggioCosti di gestione

NORMATIVA

ATTUALE

40% del valore di acquisto attraverso quote di ammortamento, su max 18.076 Euro

40% del valore delle rate annue complessive su max 18.076.
Nessuna durata minima

40% del valore dei canoni su max

Euro 3.615

40% dei costi effettivamente sostenuti e documentati

NORMATIVA

DAL 2013

20% del valore di acquisto attraverso quote di ammortamento, su max 18.076 Euro

20% del valore delle rate annue complessive su max 18.076.
Nessuna durata minima

20% del valore dei canoni su max

Euro 3.615

20% dei costi effettivamente sostenuti e documentati

 

IMPRESE – IN USO PROMISCUO AI DIPENDENTI

 Acquisto in proprietà

Leasing finanziario

o operativo

NoleggioCosti di gestione

NORMATIVA

ATTUALE

90% del valore di acquisto senza limiti90% del valore delle rate annue complessive senza limiti.
Nessuna durata minima
90% del valore dei canoni90% dei costi effettivamente sostenuti e documentati

NORMATIVA

DAL 2013

70% del valore di acquisto senza limiti70% del valore delle rate annue complessive senza limiti.
Nessuna durata minima
70% del valore dei canoni70% dei costi effettivamente sostenuti e documentati

 

LAVORATORE AUTONOMO

 Acquisto in proprietà

Leasing finanziario

o operativo

NoleggioCosti di gestione

NORMATIVA

ATTUALE

40% del valore di acquisto attraverso
quote di ammortamento,
su max 18.076 Euro
40% del valore delle rate annue complessive su max 18.076.
Nessuna durata minima
40% del valore dei canoni su max Euro 3.61540% dei costi effettivamente sostenuti e documentati

NORMATIVA

DAL 2013

20% del valore di acquisto attraverso
quote di ammortamento, su max 18.076 Euro
20% del valore delle rate annue complessive su max 18.076.
Nessuna durata minima
20% del valore dei canoni su max Euro 3.61520% dei costi effettivamente sostenuti e documentati

 

Cosa cambia per i soggetti utilizzatori/clienti: Limitando l’attenzione ai soli costi di acquisto di una autovettura e con il limite massimo di valore fissato ad Euro 18.076, oggi un’impresa può dedurre complessivamente ammortamenti per un importo non superiore ad Euro 7.230, qualunque sia il valore dell’auto ( infatti 18.076 x 40% = 7.230).
Dal 2013 l’importo massimo deducibile scenderà ad euro 3.615,20 (18.076 x 20% = 3.615,20) riducendosi quindi di Euro 3.615,20 (7.230 – 3.615 = 3.615,20).
Con le attuali aliquote sul reddito di impresa questo si traduce in maggiori imposte per circa 723 Euro per autovettura (3.615 x 20% di aliquota IRES = 723).

CASI ESCLUSI :
La novità non incide:
sulla deducibilità delle spese degli agenti e dei rappresentanti di commercio, per i quali la deducibilità rimane confermata all’80%. Questa categoria di soggetti è quella che attualmente rimane meno penalizzata dalle norme fiscali sulle autovetture.
autovetture utilizzate da tassisti, autoscuole, imprese di autonoleggio;
sulla deducibilità dei rimborsi delle spese di trasferta con utilizzo di auto propria.

IVA: Nessuna novità sul versante dell’IVA, che rimane detraibile per imprese, lavoratori autonomi e agenti nelle stesse percentuali attuali.


I RIFERIMENTI NORMATIVI e di PRASSI se voglio saperne molto di più:

  • Art.4 comma 72 legge 28 giugno 2012 n.92
  • Art. 164 DPR 22 dicembre 2986 n.917 TUIR


Comments