Agenzia delle Entrate: chiarite le modalità di presentazione delle deleghe di pagamento F24 a decorrere dal 1° ottobre 2014

Agenzia delle Entrate: chiarite le modalità di presentazione delle deleghe di pagamento F24 a decorrere dal 1° ottobre 2014
L'Agenzia delle Entrate con Circolare n.27 del 19 settembre 2014 ha fornito chiarimenti in merito alle modalità di presentazione delle deleghe di pagamento F24 a decorrere dal 1° ottobre 2014. I versamenti con modello F24 cartaceo potranno continuare a essere effettuati, presso gli sportelli degli intermediari della riscossione convenzionati con l'Agenzia, dai soggetti non titolari di partita IVA, nel caso in cui debbano versare, senza utilizzo di crediti in compensazione, somme per un importo totale pari o inferiore a 1.000,00 euro. La presentazione del modello F24 in forma cartacea è, inoltre, ammessa nei seguenti casi particolari:
- F24 precompilati dall'ente impositore: i contribuenti che utilizzano deleghe di pagamento precompilate, inviate dagli enti impositori con saldo finale superiore a 1.000,00 euro, possono presentare detti modelli in formato cartaceo presso gli sportelli degli intermediari della riscossione convenzionati con l'Agenzia, a condizione che non siano indicati crediti in compensazione.
- Versamenti rateali in corso - per il corrente anno, per versamenti rateali di tributi, contributi e altre entrate tramite modello F24 cartaceo, sarà possibile continuare a effettuare i versamenti delle rate successive utilizzando la medesima modalità, fino al 31 dicembre 2014, anche per importi superiori a 1.000,00 euro e/o utilizzando crediti in compensazione, oppure se il saldo del modello è pari a zero.
- Utilizzo di crediti d'imposta fruibili in compensazione esclusivamente presso gli agenti della riscossione - I soggetti che hanno diritto ad agevolazioni fiscali, nella forma di crediti d'imposta, utilizzabili in compensazione esclusivamente presso gli agenti della riscossione, possono continuare a presentare il modello F24 cartaceo presso gli sportelli degli agenti medesimi.
Comments