Fabbricati delle imprese

Sono assoggettati ad IMU anche i fabbricati strumentali alla cui produzione o scambio è diretta l'attività dell'impresa.

L'art. 5, comma 3, D.Lgs. n. 504/1992 (richiamato dall'articolo 13, D.L. n. 201/2011) dispone che per i fabbricati classificabili nel gruppo catastale D, fino all'anno nel quale sono iscritti in Catasto con attribuzione di rendita, il valore è determinato, alla data di inizio di ciascun anno solare ovvero, se successiva, alla data di acquisizione, secondo il criterio contabile.

FABBRICATI CATEGORIA DI ISCRITTI in CATASTO: Il valore dei fabbricati iscritti in catasto è dato dall'applicazione alla rendita catastale rivalutata del 5% (ex art. 3, comma 48, L. 662/1996) dei moltiplicatori previsti dal D.L. 6.12.2001, n. 201 (come successivamente modificati dal D.L. 2.3.2012, n. 16):
      

Gruppo/categoria catastale

Moltiplicatore applicabile

A/10, D5

80

D (escluso D/5)

60 (65 dal 2013)


Nella disciplina dell'imposta è previsto che, per i fabbricati iscritti in Catasto, il valore dell'immobile si ottiene facendo riferimento all'ammontare delle rendite vigenti al 1° gennaio dell'anno di imposizione.

FABBRICATI CLASSIFICABILI in CATEGORIA D PRIVI di RENDITA CATASTALE: Per gli immobili classificabili nel gruppo Dnon iscritti in Catasto, interamente posseduti da imprese e distintamente contabilizzati, la base imponibile è determinata facendo riferimento all'ammontare dei costi, al lordo delle quote di ammortamento, risultanti dalle scritture contabiliall'1.1, applicando, per ciascun anno di formazione di detti costi, i coefficienti stabiliti annualmente con apposito DM (da ultimo, Decreto 5.4.2012).
        

Anno di riferimento

Coefficiente

Anno di riferimento

Coefficiente

Anno di riferimento

Coefficiente

2012

2011

2010

2009

2008

2007

2006

2005

2004

2003

2002

2001

1,03

1,07

1,09

1,10

1,14

1,18

1,21

1,25

1,32

1,36

1,41

1,45

2000

1999

1998

1997

1996

1995

1994

1993

1992

1,49

1,52

1,54

1,58

1,63

1,68

1,73

1,76

1,78

1991

1990

1989

1988

1987

1986

1985

1984

1983

1982 e preced.

1,81

1,90

1,99

2,07

2,25

2,42

2,59;

2,77;

2,94

3,11.

N.B. Il momento che segna il passaggio dal criterio di determinazione della base imponibile fondato sui valori contabili al criterio catastale è quello della richiesta di attribuzione della rendita mediante la procedura di cui al D.M. 19 aprile 1994, n. 701 (Circolare n. 3/DF/2012).

Comments